ICI - Programma Ministerio Cristiano

Concepiti in modo da consentire lo studio privato, come i suoi “fratelli minori”, anche i Corsi Biblici monografici del Programma ICI “Ministerio Cristiano” derivano da testi in lingua inglese scritti da ministri di culto delle “Assemblies of God”. La sola differenza consiste nel fatto che il Programma “Ministerio Cristiano” non si adatta ad essere tradotto per intero, dal momento che alcuni suoi titoli, come ad es.: “Scrivere bene in Inglese”; “Giornalismo”), trattano argomenti non strettamente biblici. Pertanto diversi testi non sono stati inclusi nella collana in lingua italiana.

La sigla dei Corsi Biblici di questo Programma non rispetta, perciò, la sequenza originale della collana in lingua inglese, ma segue una numerazione progressiva, relativa all’ordine di stampa in italiano. Il primo corso di questo Programma, tra quelli stampati finora, è “L’Epistola agli Ebrei” la cui sigla è MC01 appunto perché è il primo [01] Corso Biblico pubblicato in lingua italiana, del Programma “Ministerio Cristiano” [MC].

Anche se è stata stabilita una sequenza, appena illustrata, ogni studente può cominciare dal corso che tratta l’argomento che più gli interessa!

Ognuno dei 7 testi del Programma ICI “Ministerio Cristiano”, comprende questionari e formulari per sostenere, a seconda dei casi, o 4 prove d’esame ed è stampato in formato libro (cm. 24 x 17). Sostenute le semplici prove d’esame, previste per ogni corso, si possono spedire via mail alla Segreteria ICI oppure con il mezzo postale se non se ne ha la possibilità. La valutazione delle Prove sarà inviata via email allo studente (o via posta in mancanza di indirizzo email). Chi supera con sufficiente profitto le prove d’esame di tutti i corsi del Programma, ottiene un elegante attestato di frequenza finale.

Tutto il materiale di studio è stato concepito in maniera da tenere conto che, chi studia, è da solo. Grazie a tale particolare concezione, sebbene più ponderosi ed impegnativi di quelli dei Programmi “Vita Cristiana” e “Servizio Cristiano”, i corsi in questione permettono di acquisire una conoscenza biblica sufficientemente approfondita e stimolano il lettore al servizio cristiano!

ICI non ha scopi di lucro per cui tutti i corsi del Programma “Ministerio Cristiano” prevedono solo una modesta offerta contributiva a copertura delle spese di stampa, spedizione, cancelleria e supporto didattico previsto per ogni corso.

Ogni altra offerta libera sarà gradita dal momento che ICI offre gratuitamente il corso evangelistico “I Grandi Interrogativi della Vita” a tutti coloro che ne fanno richiesta. Inoltre ICI offre gratuitamente tutti i suoi corsi ai detenuti che li richiedono.

Se desideri collaborare a questa opera evangelistica consulta la pagina Sostienici presente nel menu principale.

“L’Epistola agli Ebrei” è ricca di insegnamenti su Gesù Cristo e la sua Opera.

In essa, ripetutamente, vengono fatte notare quattro cose:

Il grande valore di quanto i credenti hanno ricevuto in Cristo
Le gravi conseguenze dell’allontanarsi da Cristo
Le cose che aiutano un credente a rimanere fedele a Dio
La ricompensa riservata a chi persevera nella fede fino alla fine

Dio aiuti ogni studente a trarre il massimo profitto dallo studio di questo Corso Biblico!

Molti, in Italia, hanno già studiato questo corso e la loro vita è stata arricchita spiritualmente. Possa essere lo stesso per quanti lo stanno seguendo o decideranno di farlo in futuro.

Grazie all’originale metodo di studio del corso, potrete assimilare facilmente la materia trattata e passare subito alla sua applicazione pratica.

Mentre studiate lasciate che lo Spirito Santo parli al vostro cuore e vi guidi.

Ulteriori Informazioni:

Benvenuti allo studio di uno dei libri più ricchi dell’intera Bibbia: l’Epistola agli Ebrei! Senza questo libro sapremmo pochissimo dell’attuale ministerio di Cristo per noi. Non potremmo capire appieno il ricco simbolismo ed il valore profetico del sacerdozio dell’Antico Testamento, del Tabernacolo o del sistema dei sacrifici. Non vedremmo chiaramente il rapporto esistente tra l’Antico ed il Nuovo Testamento, né sapremmo in che modo Gesù Cristo sia l’adempimento della Legge Mosaica.

In Ebrei si apprende della lotta dei primi cristiani-giudei combattuti tra il giudaismo e la fede in Cristo. Nell’esaminare le difficoltà tipiche del loro tempo, comprendiamo meglio i problemi spirituali nei quali si dibattevano. Sentiamo la forte preoccupazione dello scrittore dell’Epistola che li vede vacillare nella fede e quasi voltare le spalle a Cristo.

Nei suoi ammonimenti, nelle esortazioni e nei ragionamenti, scorgiamo la voce dello Spirito Santo e vediamo manifestarsi l’amore di Dio. Notando in che modo lo scrittore, ispirato dallo Spirito Santo, esorta questi cristiani tentennanti, s’impara ad incoraggiare nella fede i credenti di oggi e si impara come vanno aiutati coloro chi stanno per venire meno.

Nell’intera Epistola lo scrittore sacro, ripetutamente, fa quattro cose:

  1. Parla del grande valore di ciò che i credenti hanno in Cristo.
  2. Evidenzia le gravi conseguenze dell’allontanarsi da Cristo.
  3. Spinge i credenti in cose che li aiuteranno a rimanere fedeli.
  4. Indica i premi che Dio darà a chi persevera nella fede fino alla fine.

L’Epistola agli Ebrei è dottrinalmente ricca di insegnamenti su Gesù Cristo e la sua opera. È ricco spiritualmente poiché ci porta nel Luogo Santissimo del santuario celeste e ci insegna come avvicinarci a Dio. È uno strumento per una corretta interpretazione biblica, poiché schiude molte profezie e simboli dell’Antico Testamento. È ricca di consigli pratici e non solo per i cristiani ebrei del primo secolo, ma anche per i credenti di ogni nazione ed epoca. Se sei un Pastore, troverai una miniera di verità spirituali da condividere con la tua chiesa. Se sei un insegnante, condurrai i tuoi studenti alla scoperta di questi tesori. Soprattutto, ognuno che crede in Gesù Cristo Lo conoscerà meglio e Lo amerà di più studiando l’Epistola agli Ebrei con uno spirito di preghiera che ci rivela quale sia la qualità di vita che abbiamo in Cristo, la Via “vivente e recente”.

“Le Epistole ai Corinzi” è un corso biblico che affronta lo studio della Prima e Seconda Epistola di Paolo ai Corinzi.

Esso offre allo studente una visione della vita a Corinto e dei problemi che la Chiesa di quella città affrontava.

Inoltre, poiché queste epistole sono, in un certo senso, quelle che più rivelano la personalità di Paolo, questo corso fornisce anche una visione particolare del carattere e del ministerio di questo apostolo.

Lo studente noterà facilmente come il corso metta in luce gli aspetti pratici degli insegnamenti di Paolo, realizzando che le fondamentali dottrine bibliche trattate in queste epistole sono per la vita e il ministerio cristiano odierni.

Dio aiuti ogni studente a trarre il massimo profitto dallo studio di questo Corso Biblico!

Molti, in Italia, hanno già studiato questo corso e la loro vita è stata arricchita spiritualmente. Possa essere lo stesso per quanti lo stanno seguendo o decideranno di farlo in futuro.

Grazie all’originale metodo di studio del corso, potrete assimilare facilmente la materia trattata e passare subito alla sua applicazione pratica.

Mentre studiate lasciate che lo Spirito Santo parli al vostro cuore e vi guidi.

Ulteriori Informazioni:

Vi piacerebbe tornare al tempo della Chiesa delle Origini e magari essere uno dei giovani convertitisi per l’efficace ministerio dell’apostolo Paolo? Con l’ardente chiamata di Dio nel cuore, stare seduti ai suoi piedi ogni giorno per essere istruiti nelle vie del Signore per poi proclamare Cristo come Salvatore nella città dove vivete. Oppure accompagnare Paolo nei suoi viaggi missionari nel corso dei quali l’apostolo attraversa fiumi in piena, sfida mille pericoli, naufraga in tempestosi mari, viene lapidato, picchiato, fustigato, imprigionato, soffre la fame, la sete, il freddo, indossa vestiti logori, è debole, falsamente accusato, messo in ridicolo, costantemente in pericolo di morte, appesantito dalla preoccupazione per i nuovi convertiti che lascia in ogni chiesa da lui fondata.

Nonostante queste difficoltà vi rallegrereste con Paolo nel vedere lo Spirito di Dio all’opera – miracoli di guarigione in risposta alle preghiere, occhi ciechi che riacquistano la capacità di vedere, orecchie sorde che ricominciano a sentire, labbra mute che iniziano a cantare le lodi di Cristo. Dareste gloria a Dio nel vedere molti distruggere i loro inutili idoli per mettersi al servizio del Cristo vivente… e preghereste con l’apostolo Paolo per chiedere a Dio la crescita spirituale di questi “neonati in Cristo”.
Potreste addirittura essere segretari di Paolo e scrivere alle chiese ciò che egli vi detta. Sareste i primi a sentire della sua gioia per il loro progresso, del suo dispiacere per i problemi che le affliggono, del suo disappunto contro le forze sataniche che attaccano l’opera di Dio.

Oppure potreste essere uno dei responsabili della chiesa di Corinto in ansiosa attesa della risposta alla lettera inviata a Paolo per chiedere consiglio. Ci sono molti problemi in chiesa, alcuni sono di tipo dottrinale mentre altri sono di tipo etico perché riguardano la condotta di alcuni membri. Sai benissimo che solo Dio conosce la soluzione ad ogni problema; ma sai pure che Dio ha mostrato tante volte a Paolo cosa bisognava fare in favore delle chiese “nate” dal suo ministerio evangelistico. I membri indisciplinati saranno più disposti ad ascoltare lui piuttosto che te… e così aspetti la lettera dell’apostolo: che finalmente arriva!

E allora, per così dire, “approdiamo” a Corinto e riviviamo insieme a quei primi convertiti e operai cristiani, quello che dovettero provare nel leggere le epistole di Paolo. Vi stupirete nel constatare che questi insegnamenti, ispirati dallo Spirito Santo, sono adatti alle situazioni affrontate oggi nella chiesa e nel ministerio cristiano. Al pari di quei primi cristiani, cresceremo spiritualmente e troveremo benedizione e direzione nella nostra opera se metteremo in pratica le verità studiate. Questo corso ci da l’opportunità di conoscere meglio l’apostolo Paolo e il suo ministerio.

Ispirato dallo Spirito Santo, l’apostolo Paolo ha scritto tredici delle epistole che sono incluse nel Nuovo Testamento.

Due di esse sono l’epistola ai Galati e quella ai Romani. “Galati & Romani: le Epistole della Salvezza” è un corso biblico che affronta proprio lo studio di queste due epistole scritte dall’apostolo Paolo.

Di certo la mente brillante di cui Dio aveva dotato l’apostolo Paolo, la notevole istruzione ricevuta da Gamaliele, insegnante rinomato ai suoi tempi, insieme alla chiamata al ministerio, lo hanno reso uno strumento particolarmente adatto, nelle mani di Dio, per la stesura di tali epistole.

Tuttavia veramente determinanti, qualità umane a parte, furono la sua relazione profonda e personale con Cristo e l’unzione dello Spirito Santo.

Dio aiuti ogni studente a trarre il massimo profitto dallo studio di questo Corso Biblico!

Molti, in Italia, hanno già studiato questo corso e la loro vita è stata arricchita spiritualmente. Possa essere lo stesso per quanti lo stanno seguendo o decideranno di farlo in futuro.

Grazie all’originale metodo di studio del corso, potrete assimilare facilmente la materia trattata e passare subito alla sua applicazione pratica.

Mentre studiate lasciate che lo Spirito Santo parli al vostro cuore e vi guidi.

Ulteriori Informazioni:

Saulo da Tarso, questo il nome con cui era conosciuto Paolo, disprezzava Gesù di Nazareth, credendolo un impostore. Questo sentimento lo spinse a perseguitare i seguaci di Gesù. Tuttavia, il drammatico incontro con il Cristo risorto, nei pressi di Damasco, trasformò radicalmente la sua vita. Questo zelante persecutore della Chiesa, divenne servitore ed apostolo di Gesù Cristo, predicò l’Evangelo in tutto il mondo allora conosciuto, fondò chiese, scrisse epistole di fondamentale importanza per il popolo di Dio, fu di incoraggiamento a molti credenti e soffrì grandemente per il Redentore.

Saulo avrebbe meritato di essere punito, ma Dio gli fece grazia. Ecco un esempio di quello che Dio ha fatto per noi per mezzo di Gesù Cristo. Egli ci vede giusti e ci considera “innocenti” da quando abbiamo messo la nostra fiducia nel Suo Figliolo che ha prese su di sé la punizione per i nostri peccati. L’Evangelo “è la potenza di Dio per la salvezza di ognuno che crede” (Romani 1:16). Paolo non ha “inventato” l’Evangelo; egli dichiara ai Galati: “il vangelo da me annunziato non è opera d’uomo; perché io stesso non l’ho ricevuto né l’ho imparato da un uomo, ma l’ho ricevuto per rivelazione di Gesú Cristo” (Galati 1:11,12).

Le Epistole della Salvezza di Paolo trattano di quello che Dio ha fatto per gli uomini in Cristo Gesù (Romani 8:3). L’apostolo Paolo tratta tutte le dottrine fondamentali della fede cristiana, incluse quelle riguardanti il peccato, la salvezza e la santificazione. Egli, però, fa più che insegnare semplicemente la teologia: spiega ai suoi lettori quale deve essere il comportamento da seguire, spingendoli a mettere in pratica il suo insegnamento. Per aiutarci a camminare secondo la Sua volontà, Dio provvede ai credenti Qualcuno che li aiuti: lo Spirito Santo il Quale conferisce ai credenti la capacità di vivere vittoriosamente e ad onore di Cristo.

Al tempo in cui l’apostolo Paolo scriveva ai credenti della Galazia, degli agitatori stavano creando problemi in quella regione: dei credenti di origine ebrea da Roma stavano tentando di conciliare la nuova fede in Cristo con la legge di Mosè e dei credenti di origine pagana senza una sufficiente conoscenza biblica stavano assorbendo i loro strani insegnamenti. Così le epistole dell’apostolo Paolo coprono una larga serie di problemi. Egli spiega, per esempio, la differenza tra legge e promesse, tra la giustizia basata sulle opere e la giustizia basata sulla fede. Nell’epistola, l’apostolo tratta anche della crescita spirituale del credente, delle promesse di Dio ad Israele e dell’applicazione  pratica dell’Evangelo tutte cose il cui valore oggi è lo stesso del primo secolo quando furono scritte.

Quelle scritte alle chiese dei Galati e dei Romani non sono epistole dalla lettura “leggera” (2 Pietro 3:15,16), così non è il caso di sorprendersi se l’apostolo Paolo sembra sfidare il lettore a pensare, a fare una pausa, a riflettere di tempo in tempo. Queste epistole vi incoraggeranno nella fede e nella consacrazione a Cristo; esse lanciano una sfida a vivere secondo Dio. Se siete pastori o esercitate un ministerio di insegnamento, questo manuale di studio vi offrirà una ricca risorsa di commenti e referenze bibliche, sulle verità scritte dall’apostolo Paolo ai credenti Galati e Romani.

“Le Epistole Pastorali” è un corso che affronta lo studio della Prima e Seconda Epistola di Paolo a Timoteo e dell’Epistola di Paolo a Tito, le lettere del Nuovo Testamento che contengono la strategia di Dio per mantenere sana una comunità cristiana.

Esaminando questa strategia imparerete come riconoscere ed affrontare gli errori. Scoprirete le caratteristiche della vita personale di un pastore. Studierete come un pastore può scoprire e formare veri collaboratori per il servizio nella Chiesa.

Vi renderete conto come poter servire con più efficacia nei vari campi di lavoro della comunità. Le verità che apprenderete vi aiuteranno a svolgere il vostro compito secondo i principi esposti nella Bibbia.

Dio aiuti ogni studente a trarre il massimo profitto dallo studio di questo Corso Biblico!

Molti, in Italia, hanno già studiato questo corso e la loro vita è stata arricchita spiritualmente. Possa essere lo stesso per quanti lo stanno seguendo o decideranno di farlo in futuro.

Grazie all’originale metodo di studio del corso, potrete assimilare facilmente la materia trattata e passare subito alla sua applicazione pratica.

Mentre studiate lasciate che lo Spirito Santo parli al vostro cuore e vi guidi.

Ulteriori Informazioni:

Il ruolo di collaboratori di Dio nel grande compito di costruire la Sua chiesa nell’epoca attuale è una sfida enorme e complessa. Sono stati scritti innumerevoli libri su questo soggetto, e abbondano teorie ed opinioni su come avere successo nel ministerio.

Anche un solo sguardo superficiale alle attività quotidiane dei pastori mostra che esiste tutta una gamma di convinzioni riguardo a quel che un ministro dell’Evangelo dovrebbe fare. Di fronte a questa quantità d’informazioni, delle quali alcuni generano confusione e contraddizione, dobbiamo essere veramente grati che Dio ci abbia dato una guida sicura ed affidabile riguardo a ciò che Egli si aspetta da noi! Abbiamo la Sua Parola infallibile, la Bibbia.

Lo Spirito Santo ispirò l’apostolo Paolo a mettere per iscritto le sue istruzioni rivolte a Timoteo e a Tito. E queste direttive pratiche e utili sono a nostra disposizione. In esse scorgiamo un quadro affascinante ed informativo che ci dà l’idea di cosa significa servire il Signore.

Timoteo e Tito avevano ricevuto ambedue la chiamata divina per operare come responsabili nella Chiesa, ma non avevano affatto tutte le risposte! Come noi, pure loro avevano da fare con persone. Non è per caso che la Bibbia paragona la vocazione al ministerio pastorale con il lavoro del pastore di pecore (1 Pietro 5:1-4).

Nelle epistole a Timoteo e Tito troviamo degli esempi vividi intorno ai doveri richiesti a coloro che sono responsabili del gregge di Dio. Essi devono provvedere la guida e l’aiuto a dei credenti con diversi livelli di maturità, e bisogna guardarli dai nemici sia dall’interno e sia dall’esterno. Devono anche assicurarsi che ognuno comprenda cosa sia la salvezza e quale effetto debba avere sulla loro vita. Tutti questi impegni richiedono abilità e sapienza, e Paolo aveva molto da dire su come Timoteo e Tito dovevano espletarli.

Le Epistole Pastorali, in ogni modo, contengono molto di più che la semplice informazione del “come agire” nel condurre una chiesa. In esse l’apostolo Paolo si rivolge alla volontà ed al cuore dei suoi giovani colleghi, facendo risuonare la divina chiamata rivolta loro di seguire la strada maestra della santità personale e della fedeltà incrollabile nei confronti del sacro impegno affidato loro.

Mentre leggiamo le sue parole calorose ed entusiastiche impariamo che la mera abilità non è sufficiente. Per affrontare le pressioni, le sfide e le esigenze del ministerio, dobbiamo avere dei cuori infuocati dallo Spirito Santo e una volontà completamente consacrata all’ubbidienza a Dio. La nostra preghiera è che lo studio di questo corso vi guidi al di là dei principi ed dei metodi del lavoro pastorale – per quanto questi siano importanti – e accenda in voi il desiderio di avere un tale cuore e una tale consacrazione per tutta la vita.

“La Vita di Cristo” è un corso introduttivo sulla vita del Signore Gesù, alla luce dei Vangeli di Matteo, Marco e Luca.

Esso esamina la situazione storica del mondo nel quale Cristo venne “alla pienezza dei tempi”.

Usando un approccio cronologico, lo studio si concentra sulla vita di Cristo, dall’Annunciazione della Sua nascita all’Ascensione.

Esso mette in evidenza anche i suoi insegnamenti e i suoi metodi, incluse le parabole, ed i Suoi miracoli.

Organizzato intorno a tre temi – il Mondo, l’Uomo e il Messaggio – questo corso desidera aiutarvi ad integrare la vostra comprensione della vita di Cristo con un chiaro impegno di vivere secondo i principi insegnati da Gesù e i valori che Egli ha mostrato di avere.

Dio aiuti ogni studente a trarre il massimo profitto dallo studio di questo Corso Biblico!

Molti, in Italia, hanno già studiato questo corso e la loro vita è stata arricchita spiritualmente. Possa essere lo stesso per quanti lo stanno seguendo o decideranno di farlo in futuro.

Grazie all’originale metodo di studio del corso, potrete assimilare facilmente la materia trattata e passare subito alla sua applicazione pratica.

Mentre studiate lasciate che lo Spirito Santo parli al vostro cuore e vi guidi.

Ulteriori Informazioni:

Tutti e quattro i Vangeli presentano la vita di Gesù Cristo; tuttavia il Vangelo di Matteo, Marco e Luca sono definiti “ Vangeli Sinottici” perché i loro rispettivi resoconti sono molto simili.
Nel nostro tentativo di imparare sempre di più sul conto del nostro Redentore e Dio, troveremo molto utile tentare di rendere il materiale dei Sinottici un unico resoconto.

In questo corso viene presentato il materiale che, in genere precede, uno studio approfondito dei Vangeli. Tratteremo della loro data di stesura, della professione svolta da ognuno degli scrittori e dello scopo di ognuno dei Vangeli di Sinottici.

Tratteremo anche delle somiglianze così come dell’intento unico di ognuno degli scrittori.

Osserveremo lo sviluppo di vari imperi – Assiria, Babilonia, Persia, Grecia e Roma – i quali hanno contribuito allo sfondo storico del periodo in cui c’è stato l’avvento di Cristo.

Un altro fattore notevole nella preparazione dell’avvento di Cristo è stato il sistema religioso ebreo. Chi erano i Farisei, i  Sadducei e i dottori della Legge? Che ruolo avevano la sinagoga ed il Sinedrio? Queste alcune delle domande alle quali proveremo a dare una risposta esauriente e scritturale.

Successivamente presenteremo una descrizione cronologica degli eventi che hanno caratterizzato la vita di Cristo.

L’annunciazione della nascita di Cristo e quella di Giovanni Battista, suo precursore; la nascita di Cristo e la Sua preparazione al ministerio, saranno solo alcuni dei molti eventi con i quali avrai una crescente familiarità.

Poi affronteremo un resoconto particolareggiato del ministero pubblico di Cristo, cominciando dal periodo più sostanzioso, quello in Galilea, fino a quelli successivi svolti in Giudea e Perea.

Avrai modo di leggere e considerare attentamente gli eventi chiave della settimana di Passione, la crocifissione di Cristo, la Sua resurrezione e la Sua ascensione in cielo.

Infine ci concentreremo sul contenuto del ministerio di Cristo. Perché Cristo è ritenuto l’insegnante modello? Che metodi utilizzò? Quali furono i temi da Lui trattati? Metteremo a fuoco l’insegnamento di Cristo sul regno di Dio, le Sue parabole ed i miracoli da Lui compiuti. Questo dovrebbe aiutarvi a determinare in che misura Gesù realizzò le mete del Suo ministerio di insegnante.

Anche se questo corso è solo un accenno all’applicazione pratica e all’esegesi delle Sacre Scritture, ciononostante offre una struttura utilizzabile per studi futuri e più approfonditi su questi stessi argomenti.

L’approccio seguito nel testo del corso “Il Libro degli Atti” è dichiaratamente evangelico, conservatore e pentecostale. Lo scopo che esso si prefigge è che lo studente impari a maneggiare il libro di Atti, non solo con una sensibilità verso lo Spirito Santo e la sua opera, ma anche con una mente curiosa e una metodologia rigorosa.

Lo studio del libro degli Atti dovrebbe essere un’esperienza eccitante per ogni cristiano. Esso rappresenta la prima e più antica storia della Chiesa del primo secolo e, come tale, ci provvede l’unica e affidabile narrazione riguardo alla crescita e allo sviluppo della Chiesa apostolica fino all’opera di Eusebio La Storia Ecclesiastica della prima parte del IV secolo.

Per questo motivo, il libro degli Atti è una sorgente indispensabile che ci guida e ci ispira ad un ritorno alla piena potenza e ai modelli della Chiesa del primo secolo.

Dio aiuti ogni studente a trarre il massimo profitto dallo studio di questo Corso Biblico!

Molti, in Italia, hanno già studiato questo corso e la loro vita è stata arricchita spiritualmente. Possa essere lo stesso per quanti lo stanno seguendo o decideranno di farlo in futuro.

Grazie all’originale metodo di studio del corso, potrete assimilare facilmente la materia trattata e passare subito alla sua applicazione pratica.

Mentre studiate lasciate che lo Spirito Santo parli al vostro cuore e vi guidi.

Ulteriori Informazioni:

Qualcuno ha detto che spesso il seguito ad un grande evento è significativo come l’evento stesso. Chiunque legge il libro di Atti per la prima volta, viene colpito dall’asserzione in apertura: “Nel mio primo libro, o Teofilo, parlai di tutto quel che Gesù prese e a fare e ad insegnare” (Atti 1:1). Questa è una vera e propria dichiarazione che il Libro degli Atti rappresenta il seguito dei Vangeli.

La storia della Chiesa è la continuazione della gloriosa storia della vita terrena di Gesù. Inoltre, il libro degli Atti offre la chiave per una comprensione più completa delle Epistole che interpretano il vangelo vissuto e predicato da Gesù.

Il libro degli Atti è uno dei più importanti libri nella Bibbia. Senza di esso ci sarebbe una voragine tra il ministerio terreno di Gesù e quello della Chiesa. In che modo degli anonimi seguaci di Gesù, divennero così famosi? Cosa trasformò questi uomini che dopo la Crocifissione corsero a nascondersi, tutti timorosi, in baldanzosi e fedeli difensori della nuova via? Come fece la predicazione di uomini ordinari e senza un’istruzione formale ad avere un tale impatto sul mondo da forgiare la civiltà Occidentale? Da dove originarono le verità teologiche predicate dai primi missionari e riportate nel Nuovo Testamento? Come fece di un movimento principiato fra ebrei, concentrato su un Messia ebreo, fondato su Sacre scritture ebree a diventare una fede accettata da non ebrei? Queste e molte altre domande, ricevono una risposta dal libro degli Atti.

Questo libro è stato scritto per un certo Teofilo ma, allo stesso tempo, è rivolto ad ogni credente, dal momento che è l’ispirata Parola di Dio. In esso, Luca racconta la storia dei primi trenta anni della Chiesa cristiana ma non vi troviamo un sistema dottrinale che interpreti nei particolari le verità del Vangelo. Questo compito fu assegnato dallo Spirito Santo a quanti furono chiamati a scrivere le Epistole.

Nell’affrontare lo studio di Atti possa ogni studente di questo corso avere l’attitudine dei Bereani nei confronti di quanto Paolo annunciava loro. Costoro, infatti “furono più generosi di quelli di Tessalonica, in quanto che ricevettero la Parola con ogni premura, esaminando tutti i giorni le Scritture per vedere se le cose stavan così” (Atti 17:11).

Questo perché il progresso nello studio del Libro degli Atti dipende, in gran parte, dal desiderio personale, dallo zelo e la curiosità di sapere quello che Dio ci ha lasciato scritto in questo libro meraviglioso.

“Daniele & Apocalisse” studia quella parte della profezia biblica che tratta gli eventi riguardanti il tempo della fine. Per una migliore comprensione della profezia biblica, oltre ai libri di Daniele e Apocalisse, esamineremo anche passi biblici tratti dall’Antico e dal Nuovo Testamento.

Il titolo di un Gruppo di Lezioni indica a quale fase degli eventi del tempo della fine si riferiscono quelle lezioni. Nel Gruppo finale di Lezioni, l’attenzione dello studente viene “dirottata” dal tempo, all’eternità.

Il tema centrale del Corso è “il Ritorno di Gesù Cristo” ma esso ha pure delle finalità etiche: infatti è concepito per aiutare lo studente ad essere pronto per il ritorno di Gesù e ad incoraggiare altri a prepararsi per la Sua venuta (1 Giovanni 3:3).

Dio aiuti ogni studente a trarre il massimo profitto dallo studio di questo Corso Biblico!

Molti, in Italia, hanno già studiato questo corso e la loro vita è stata arricchita spiritualmente. Possa essere lo stesso per quanti lo stanno seguendo o decideranno di farlo in futuro.

Grazie all’originale metodo di studio del corso, potrete assimilare facilmente la materia trattata e passare subito alla sua applicazione pratica.

Mentre studiate lasciate che lo Spirito Santo parli al vostro cuore e vi guidi.

Ulteriori Informazioni:

Cosa sta accadendo al nostro mondo? Chi decide le cose? Quale è la prossima tappa della storia umana? Qual è il piano di Dio per il mondo, per il genere umano, per l’avversario delle anime nostre, il diavolo, per i credenti e per i perduti? Come andranno a finire le cose?

Uno degli elementi più rilevanti della Parola di Dio, la profezia, risponde a tutte queste domande. La profezia è stata definita come “la storia scritta in anticipo”. Naturalmente solo Dio può descrivere in modo accurato gli eventi, prima che questi accadano.

Il libro del profeta Daniele e quello dell’Apocalisse sono due notevoli fonti profetiche nella Bibbia. Attraverso una serie di visioni, il libro di Daniele presenta, passo dopo passo, il piano di Dio per le nazioni del mondo, con un particolare riferimento ad Israele. Il libro dell’Apocalisse ritrae il culmine del Piano di Dio per tutta la Sua creazione. Senza la profezia biblica, in particolare quella dell’Apocalisse di Gesù Cristo, non avremmo mai saputo come andranno a finire le cose.

Senza la profezia, la Bibbia sarebbe una storia senza una fine, avvolta dal mistero che lascerebbe posto a mille ipotesi! Inoltre, tutti noi credenti, nell’impossibilità di sapere quello che ci attende, saremmo “defraudati” di una parte della Beata Speranza cristiana! Invece, insieme all’apostolo Paolo, possiamo anticipare la fine:

Ma com’è scritto: “Le cose che occhio non vide, e che orecchio non udì, e che mai salirono nel cuore dell’uomo, sono quelle che Dio ha preparate per coloro che lo amano” (1 Corinzi 2:9).

La nostra preghiera è quella che, studiando Daniele e Apocalisse, ogni studente di questo corso possa ricevere una visione vivida della gloria di Dio, della Sua potenza, del Suo Regno e, specialmente, del Suo Figliolo. Possa lo studio di questi due libri profetici concedere a tutti una maggiore consapevolezza che Dio regna, ha il pieno controllo di ogni cosa e che il piano di Dio sarà portato a termine in tutta della Creazione secondo i Suoi propositi.

Segui i nostri programmi

Unisciti agli oltre 10.000 studenti per approfondire i temi biblici

CLICCA E SCOPRI IL PROGRAMMA ICI PIÙ ADATTO PER TE!