IL LIBRO DEGLI ATTI

MC06

Il Libro degli Atti

di Wave Nunnally

(cm.24x17-520 pp.)

 

L’approccio seguito nel testo del corso "Il Libro degli Atti" è dichiaratamente evangelico, conservatore e pentecostale. Lo scopo che esso si prefigge è che lo studente impari a maneggiare il libro di Atti, non solo con una sensibilità verso lo Spirito Santo e la sua opera, ma anche con una mente curiosa e una metodologia rigorosa.

Lo studio del libro degli Atti dovrebbe essere un’esperienza eccitante per ogni cristiano. Esso rappresenta la prima e più antica storia della Chiesa del primo secolo e, come tale, ci provvede l’unica e affidabile narrazione riguardo alla crescita e allo sviluppo della Chiesa apostolica fino all’opera di Eusebio La Storia Ecclesiastica della prima parte del IV secolo.

Per questo motivo, il libro degli Atti è una sorgente indispensabile che ci guida e ci ispira ad un ritorno alla piena potenza e ai modelli della Chiesa del primo secolo.

Dio aiuti ogni studente a trarre il massimo profitto dallo studio di questo Corso Biblico!

Molti, in Italia, hanno già studiato questo corso e la loro vita è stata arricchita spiritualmente. Possa essere lo stesso per quanti lo stanno seguendo o decideranno di farlo in futuro.

 

Grazie all'originale metodo di studio del corso, potrete assimilare facilmente la materia trattata e passare subito alla sua applicazione pratica.

 

Mentre studiate lasciate che lo Spirito Santo parli al vostro cuore e vi guidi.


Ulteriori Informazioni:

Qualcuno ha detto che spesso il seguito ad un grande evento è significativo come l’evento stesso. Chiunque legge il libro di Atti per la prima volta, viene colpito dall’asserzione in apertura: “Nel mio primo libro, o Teofilo, parlai di tutto quel che Gesù prese e a fare e ad insegnare” (Atti 1:1). Questa è una vera e propria dichiarazione che il Libro degli Atti rappresenta il seguito dei Vangeli.

La storia della Chiesa è la continuazione della gloriosa storia della vita terrena di Gesù. Inoltre, il libro degli Atti offre la chiave per una comprensione più completa delle Epistole che interpretano il vangelo vissuto e predicato da Gesù.

Il libro degli Atti è uno dei più importanti libri nella Bibbia. Senza di esso ci sarebbe una voragine tra il ministerio terreno di Gesù e quello della Chiesa. In che modo degli anonimi seguaci di Gesù, divennero così famosi? Cosa trasformò questi uomini che dopo la Crocifissione corsero a nascondersi, tutti timorosi, in baldanzosi e fedeli difensori della nuova via? Come fece la predicazione di uomini ordinari e senza un’istruzione formale ad avere un tale impatto sul mondo da forgiare la civiltà Occidentale? Da dove originarono le verità teologiche predicate dai primi missionari e riportate nel Nuovo Testamento? Come fece di un movimento principiato fra ebrei, concentrato su un Messia ebreo, fondato su Sacre scritture ebree a diventare una fede accettata da non ebrei? Queste e molte altre domande, ricevono una risposta dal libro degli Atti.

Questo libro è stato scritto per un certo Teofilo ma, allo stesso tempo, è rivolto ad ogni credente, dal momento che è l’ispirata Parola di Dio. In esso, Luca racconta la storia dei primi trenta anni della Chiesa cristiana ma non vi troviamo un sistema dottrinale che interpreti nei particolari le verità del Vangelo. Questo compito fu assegnato dallo Spirito Santo a quanti furono chiamati a scrivere le Epistole.

Nell’affrontare lo studio di Atti possa ogni studente di questo corso avere l’attitudine dei Bereani nei confronti di quanto Paolo annunciava loro. Costoro, infatti “furono più generosi di quelli di Tessalonica, in quanto che ricevettero la Parola con ogni premura, esaminando tutti i giorni le Scritture per vedere se le cose stavan così” (Atti 17:11).

Questo perché il progresso nello studio del Libro degli Atti dipende, in gran parte, dal desiderio personale, dallo zelo e la curiosità di sapere quello che Dio ci ha lasciato scritto in questo libro meraviglioso.

 
©2010 ICI Italia